***IL PORTALE ONCOLOGICO AL SERVIZIO DEL CITTADINO*** Informazioni aggiornate sulle diagnosi e terapie del cancro.
" La maggior parte delle cose importanti nel mondo sono state compiute da persone che hanno continuato a cercare quando sembrava non esserci alcuna speranza "

AVVERTENZE!

Se in questo periodo state valutando tra il trattamento oncologico convenzionale e il trattamento alternativo, rendetevi conto che i rapporti convenzionali sul cancro intrappolano spesso i pazienti con l'uso di falsa autorità. Fanno tutti schieramento compatto: i medici con i loro titoli accademici, la FDA e le aziende farmaceutiche con tutti i generi di pubblicità che esaltano un sistema di vita migliore se solo continuate a versargli quattrini e ad annegare il vostro corpo in prodotti chimici sintetici.

Contrapponetelo con la semplice realtà ed il buonsenso innato, che dice che la maniera per guarire realmente il corpo umano non è certo quella di avvelenarlo. Basta capire questo, non è più complicato di così. Una volta che lo accettate, allora comincerete a capire che potete guarire il cancro.

Non potete aggredire il cancro con le stesse cose che in realtà lo causano, come la chemioterapia e le radiazioni. Non potete diventare più sani compromettendo la funzione degli organi vitali nel vostro corpo, ed i trattamenti oncologici convenzionali distruggono letteralmente i tessuti del cervello, quelli del fegato, del cuore e dei reni. Se scegliete di sottoporvi a chemioterapia, ne uscirete con un danneggiamento permanente alla vostra salute che vi renderà molto più problematico sopravvivere a qualsiasi cancro successivo.

LEGGI PIU´VOLTE GLI ARTICOLI PER ESSERE SICURO/A DI NON TRASCURARE NULLA. LEGGERE GLI ARTICOLI SOLO UNA VOLTA POTREBBE ESSERE LA FORMULA PER IL DISASTRO.


AVVISO AI LETTORI!

Niente potrà curare il vostro cancro se continuate a mangiare carni adulterate, usare prodotti farmaceutici, impiegare cosmetici e prodotti per la cura personale contenenti prodotti chimici tossici, spruzzare antiparassitari sul vostro prato ed usare creme solari inappropriate. Il consumo di carni trattate con il nitrito di sodio è nocivo per la vostra salute quasi quanto fumare sigarette.
La cura del cancro richiede una massiccia pulizia del fegato, del colon e dei reni.
Richiede uno spostamento complessivo verso uno stile di vita sano che includa alimenti crudi, cibi nutrienti, succhi di verdure, terapia con luce solare e il totale abbandono di cibi, medicine e prodotti cancerogeni.

TERAPIA EAV - Bioelettronica





LA REGOLAZIONE BIOELETTRONICA





Per ottenere una regressione clinica e radiologica della neoplasia, ma anche un completo ritorno del terreno biologico verso l'equilibrio e quindi verso la salute, abbiamo compreso che possiamo ottenerlo tramite la continua monitorizzazione energetico-funzionale con metodiche di regolazione Bioelettronica come l'EAV e la BEV (Bioelettronica di Vincent) e si può guidare la terapia in modo da ottenere, non soltanto una regressione clinica e radiologica della neoplasia, ma anche un completo ritorno del terreno biologico verso l'equilibrio e quindi verso la salute.
Per ottenere risultati validi e altamente gratificanti, sia per il paziente che per il medico, si deve ringraziare caldamente tutta la tradizione della medicina biologica, ma in particolare il dottor Morell che, con le sue intuizioni, è riuscito a dare una geniale sintesi delle terapie naturali più efficaci e, con l'apparecchiatura MORA, ha ideato uno strumento a tutt'oggi insuperato dal punto di vista delle possibilità diagnostiche e, soprattutto, dell'efficacia terapeutica.

Sottolineamo che le malattie croniche, e le neoplasie in particolare, riconoscono una etiopatogenesi multifattoriale. Esse non nascono improvvisamente dal nulla, ma sono il risultato di successive, molteplici fattori squilibranti e patogeni a cui l'organismo non riesce più a far fronte se non con la degenerazione neoplastica (vedi Vicariazione Progressiva).
Alcuni sostengono che, in questi casi, la migliore terapia è la dieta (vedi macrobiotici ed igienisti);
altri che sia sufficiente il Simillimum omeopatico (vedi le scuole omeopatiche uniciste e Kentiste); altri ancora insistono sulla terapia con megadosi di vitamine (come la scuola di Medicina Ortomolecolare secondo Linus Pauling) ecc., mentre noi ritieniamo di dover mettere in atto tutte queste possibilità terapeutiche contemporaneamente se il caso clinico lo richiede.
 

Infatti crediamo che, ad una eziologia multifattoriale, si debba rispondere con una terapia multifattoriale.
Il principio primo “non nuocere“, utilizza farmaci Omotossicologici, Omeopatici, Fitoterapici, Oligoelcmenti, Vitaminoterapia, Dietoterapia, MORA e MORA-Color-terapia.
I principi e le teorie che sono la base di queste terapie sono quanto mai vari; per citarne solo alcuni abbiamo: la teoria Omeopatica ed Omotossicologica secondo Reckeweg, l'Elettroagopuntura secondo Voll con la sua terapia di riattivazione del mesenchima e i farmaci antidegenerativi da lui consigliati, la teoria dei Foci e dei Campi di Disturbo, la teoria dei Campi di Disturbo geopatici, la medicina Ortomolecolare secondo il premio Nobel Pauling, la terapia Biocibernetica elettromagnetica secondo Morell ecc.; il monitoraggio nel tempo di tutti questi presidi terapeutici effettuando nel contempo la terapia EAV che ha come fine il costante mantenimento nell'ambito dell'equilibrio elettromagnetico di tutti i sistemi funzionali dell'organismo, il che equivale a dire che bisogna mantenere a circa 50 unità di scala i punti di agopuntura di tutti i meridiani, valore che è considerato ottimale, potrà raggiungere il massimo risultato terapeutico, cioè con un indirizzo che si definisce “lntegrato“ ed “Olistico“. Integrato perché usa ed integra le varie proposte terapeutiche delle diverse Scuole Mediche in un nuovo sistema, ed Olistico perché considera l'uomo come un tutto e non come un insieme di organi e di funzioni.

Da quanto sopra si deduce che il voler cercare il farmaco anticancro, sia esso di origine naturale che sintetica, non ha significato, poiché il farmaco anticancro non esiste, in quanto non può esistere un solo farmaco che agisca contemporaneamente su tutte le componenti etiopatogenetiche che hanno portato ad un progressivo squilibrio bioenergetico e ad un terreno di tipo alcalino-ossidato il quale favorisce l'insorgenza della neoplasia stessa.